UPDATE: Israeli soldiers misconduct and settlers violence prevent Palestinian children from reaching the school

febbraio 3, 2016 at 2:47 pm
SnapShot-2016-02-03-11h53m17s28

Israeli settler from Havat Ma’on outpost who harrassed Palestinian children and International

(Italian follows)

On February 2nd, the military Israeli escort that must accompany the children from Tuba and Maghayr al Abeed Palestinians villages to school didn’t show up. Operation Dove volunteers and Israeli activists made several phone calls to the army base, but the soldiers didn’t give any explanation about their misconduct.

The children decided to take a longer path, but they were forced to stop by two settlers from Havat Ma’on illegal oupost who passed more times on the road by car. The children were very scared and ran away but one settler chased them. The settlers also prevented Operation Dove volunteers to reach the children, blocking their way with the car and following them.

The children couldn’t reach the school and they had to came back home because of the misconduct of the soldiers and the violence of the settlers.

In the same morning Israeli soldiers in the area harassed Palestinian shepherds grazing the flocks, pushing them away from their lands.

Almost every day misconducts of Israeli escort army and violent behaviors of settlers from Havat Ma’on put Palestinian children in danger and deny their right of the education, in violation of Articles 2-3-6-16-19-38 of the International Convention on the Rights of the Child and Article 26 of the Universal Declaration of Human Rights.

SnapShot-2016-02-03-12h00m07s230.png

Children forced to stop on their way to school

UPDATE: Il comportamento della scorta militare e la violenza dei coloni impedisce ai bambini palestinesi di andare a scuola

Il 2 febbraio la scorta militare israeliana che ha il compito di accompagnare i bambini dei villaggi palestinesi di Tuba e Maghayr al Abeed a scuola, non si è presentata. I volontari di Operazione Colomba e attivisti israeliani hanno chiamato numerose volte la base militare, ma i soldati non hanno dato nessuna spiegazione sulla loro assenza.

I bambini hanno quindi deciso di camminare per un percorso più lungo, ma sono stati fermati da due coloni provenienti dall’avamposto illegale di Havat Ma’on, che gli hanno tagliato la strada in macchina. I bambini erano molto spaventati e sono corsi via, ma uno dei coloni li ha inseguiti. I coloni hanno anche impedito ai volontari di Operazione Colomba di raggiungere i bambini, bloccandogli la strada e seguendoli.

I bambini non hanno potuto raggiungere la scuola e sono stati costretti a tornare a casa a causa dell’assenza dei soldati e della violenza dei coloni. Nella stessa mattinata i soldati israeliani nella zona hanno aggredito dei pastori palestinesi che pascolavano le loro greggi, cercando di scacciarli dalla loro terra.

Quasi ogni giorno le negligenze dei soldati e i comportamenti violenti dei coloni di Havat Ma’on mettono i bambini palestinesi in pericolo e negano il loro diritto all’educazione, violando gli articoli 2-3-6-16-19-38 della Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia e l’articolo 26 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

SnapShot-2016-02-03-12h09m14s154.png

Israeli soldier pushing away Palestinian shepherd’s flock from their own land