Update: IDF demolishes for the third time and seizes building materials in the Beduin village of Um Al Kher, South Hebron Hills

novembre 6, 2014 at 5:35 pm

On October 5 at 4 p.m. a convoy of Israeli forces, with a truck carrying a bulldozer, entered the Beduin village of Um Al Kher. Israeli soldiers, riot squad policemen and DCO officers proceeded to demolish the traditional oven that had already been demolished twice on the previous week and twice re-built by Palestinian inhabitants of the village together with the South Hebron Hills Popular Committee.

The bulldozer was meant to demolish two new tents that Palestinian inhabitants of the village and Israeli activists built on the previous Saturday in response to the five houses and the kitchen demolished on October 27. However, Palestinians had already dismantled the structures after the threats received on November 2 from DCO officers, as a consequence Israeli forces seized all the building materials needed for the new tents.

At 4:20 p.m., when the Israeli convoy was about to leave, three International volunteers were violently brought to Kiryat Arba police station and detained until late night, with the accuse of having being in a closed military area.

Pictures of the incident: http://goo.gl/Wi593n

……….

Esercito israeliano demolisce per la terza volta e sequestra materiali per la ricostruzione nel villaggio beduino di Um Al Kher, nelle colline a sud di Hebron.

Il 5 ottobre alle 4 del pomeriggio un convoglio militare israeliano, tra cui un camion che trasportava un bulldozer, è entrato nel villaggio beduino di Um Al Kher. Soldati israeliani, poliziotti in tenuta antisommossa e ufficiali della DCO hanno demolito il forno tradizionale per la terza volta nelle ultime settimane, dopo che per due volte era stato ricostruito dagli abitanti del villaggio insieme a membri del Comitato Popolare delle Colline a Sud di Hebron.

Il bulldozer aveva lo scopo di demolire due nuove tende che gli abitanti del villaggio insieme ad attivisti israeliani avevano costruito il sabato precedente in risposta alle cinque case e la cucina demoliti il 27 ottobre. Le due tende erano però state già smantellate dai palestinesi dopo le minacce ricevute il 2 novembre da ufficiali della DCO, di conseguenza le forze israeliane hanno sequestrato i materiali necessari alla costruzione di nuove tende.

Alle 4:20, quando il convoglio israeliano stava per lasciare l’area, tre volontari internazionali sono stati portati con l’uso di violenze fisiche e verbali alla stazione di polizia di Kiryat Arba, dove sono stati detenuti fino a tarda notte con l’accusa di essersi trovati in un area militare chiusa.

Foto dell’accaduto: http://goo.gl/Wi593n