UPDATE: New demolitions in South Hebron Hills

agosto 5, 2015 at 12:46 pm

  SnapShot-001 15.20.33 SnapShot-2015-08-05-15h12m14s77

UPDATE: New demolitions in South Hebron Hills

(Italian follows)

While the entire international attention is focused on Susiya, allowing its Palestinian inhabitants to resist the forced eviction, the Israeli policy of destruction of Palestinian villages is still going on, far from the gaze of the main medias.

On August 4, three villages in the South Hebron Hills area have been subjected to demolitions. In Umm ad Daraj two sheep shelters have been flattened, right before in Umm Dirit a 900 square meters wide fence has been destroyed with the flock inside while only women and children were present in the village. The fence was standing on Palestinian land, a few meters from the Israeli illegal outpost of Avigayil. Finally, in Jawwaya the Israeli water company Mekorot destroyed the pipes that supplied water to the village, essential for the men’s and animal’s survival.

According to the UN, in West Bank and East Jerusalem, in the last three months 92 structures have been demolished, among houses, agricultural equipment and wash items, affecting a total of 674 people, most of them children.

009

UPDATE: Nuove demolizioni nelle colline a Sud di Hebron

Mentre tutta l’attenzione internazionale è concentrata su Susiya, permettendo ai suoi abitanti di resistere all’evacuazione forzata, la politica israeliana di distruzione dei villaggi palestinesi non si ferma, lontano dallo sguardo dei media.

Il 4 agosto tre villaggi nelle colline a sud di Hebron sono stati soggetti a demolizioni. Ad Umm ad Daraj sono stati rasi al suolo due ricoveri per pecore, mentre nel villaggio di Umm Dirit è stata distrutta una recinzione ampia 900 metri quadri mentre vi erano delle pecore all’interno e nel villaggio erano presenti solo donne e bambini. La recinzione si trovava su terra di proprietà palestinese, a pochi metri dall’avamposto israeliano illegale di Avigayil. Infine, a Jawwaya la compagnia idrica israeliana Mekorot ha distrutto le tubature che fornivano acqua al villaggio, essenziale per la sopravvivenza di uomini e animali.

Secondo l’ONU, in Cisgiordania e a Gerusalemme est, negli ultimi tre mesi 92 strutture sono state demolite, tra abitazioni, attrezzi agricoli e vasche per raccolta d’acqua, colpendo un totale di 674 persone, molte delle quali bambini.

P1090895