Other ten olive trees destroyed in Humra valley, At Tuwani

settembre 8, 2013 at 3:14 pm

One of the ten olive trees destroyed in Humra valley

On September 8 a Palestinian noticed some olive trees cut in Humra valley, that is located beside Havat Ma’on (Hill 833) Israeli outpost. Later Operation Dove volunteers and a Bt’selem operator went on the place to document the incident. They found 10 olive trees destroyed during the night, belonging to Ibrahim Rabai.

During the afternoon the Israeli Police came on the place of the incident and At Tuwani inhabitants filed a complain.

In the last 30 days a total of 18 olive trees have been seriously damaged in that valley.

The number of Palestinian-owned trees uprooted and damaged in the South Hebron Hills area since January 2012 now rises to 177, the majority of which are located in the Humra valley.

Olive trees are an essential resource for the Palestinian community in the South Hebron Hills area, and their damage results in substantial economic losses for local residents.

Pictures: http://snipurl.com/27rv9r4

Altri dieci ulivi distrutti in Humra valley, At Tuwani

L’8 di settembre un palestinese ha notato alcuni ulivi tagliati nella valle di Humra, situata accanto all’avamposto israeliano di Havat Ma’on (Hill 833). In seguito i volontari di Operazione Colomba e un operatore di Bt’selem sono giunti sul posto per documentare l’incidente e hanno trovato 10 alberi di ulivo distrutti durante la notte, appartenenti a Ibrahim Rabai.

Nel pomeriggio la polizia israeliana è giunta sul luogo dell’incidente e gli abitanti di At Tuwani hanno sporto denuncia.

Negli ultimi 30 giorni un totale di 18 ulivi sono stati seriamente danneggiati in quella stessa valle.

Sale a 177 il numero di alberi d’ulivo palestinesi sradicati e danneggiati nell’area delle colline a sud di Hebron da gennaio 2012, la maggior parte dei quali si trova nella valle di Humra.

Gli alberi d’ulivo sono una risorsa essenziale per le comunità palestinesi delle colline a sud di Hebron, e il loro danneggiamento provoca una notevole perdita economica per gli abitanti locali.

Foto: http://snipurl.com/27rv9r4