UPDATE : Internationals and Palestinian authorities bring solidarity to Susiya inhabitants, under forced evacuation threat

maggio 14, 2015 at 10:11 am

P1080715

On May 13, International and Palestinian authorities got together in the Palestinian Village of Susiya  in order to answer the Popular Struggle Coordination Committee(PSCC) and South Hebron Hills Popular Committee (SHHPC) call and bring solidarity to the people living under forced eviction threat.

During the morning Germany, Denmark, France, United Kingdom and Spain embassy representatives and the Governor of Hebron attended the “Solidarity tent” and had a meeting with Popular Struggle Coordination Committee(PSCC), South Hebron Hills Popular Committee (SHHPC), Rabbis for Human Rights, B’tselem, Susiya Council and  Susiya Cooperative members.

The purpose of the meeting was to send a strong message about the current condition of Susiya Village, as a typical example of the critical situation of Palestinian villages in Area C, and to ask to the authorities for political action and International pressure to save Susiya from the demolition plan issued by the Israeli State.

(italian follows)

P1080726

Le autorità internazionali e Palestinesi portano la propria solidarietà agli abitanti di Susiya, villaggio palestinese sotto minaccia di demolizione. 

Il 13 maggio, diverse autorità internazionali e palestinesi hanno risposto con la loro presenza alla chiamata del Coordinamento dei Comitati di Resistenza Popolare e del Comitato di Resistenza Popolare delle Colline a sud di Hebron, dimostrando la loro solidarietà al villaggio palestinese di Susiya, che è sotto minaccia di demolizione.

Durante la mattinata, rappresentanti dell’ambasciata di Germania, Danimarca, Francia, Regno Unito e Spagna e il Governatore di Hebron hanno presenziato alla “Solidarity tent”, dove hanno partecipato ad una riunione con rappresentanti del Coordinamento dei Comitati di Resistenza Popolare e del Comitato di Resistenza Popolare delle Colline a sud di Hebron e i Rabbini per i Diritti Umani. Hanno anche preso parte alla riunione B’tselem, la Cooperativa di Susiya e il Comitato di Susiya.

L’obiettivo centrale della riunione è stato quello di lanciare un chiaro messaggio sulla condizione attuale del Villaggio di Susiya, come esempio emblematico della situazione critica in cui si trovano i villaggi palestinesi in Area C, e si è chiesto alle autorità di mettere in atto una serie di pressioni internazionali e azioni politiche volte a salvare Susiya dal piano di demolizione.

P1080714