Dalla Striscia di Gaza

settembre 23, 2017 at 10:42 am

(italian follows)

Here Israeli attacks have left behind undeletable signs in the memories of people. But there’s another sign we read on their faces: it’s the one left by Operazione Colomba and all its volunteers during the occupation time. The occupation that, after 15 years, is less visible although equally heavy. Time has left behind the same smiles while taking away a little bit of hope. Drones keep on buzzing “whatching” everyone.
‘Cause it’s useless ti run unless you can’t fly.

Qui non c’è nessuno che non si ricordi di noi. Qui gli attacchi israeliani hanno lasciato segni indelebili nella memoria della gente ma c’è un segno che leggiamo nei visi qui ed è quello lasciato dalla Colomba, da tutti i volontari passati di qua e che hanno condiviso il tempo dell’occupazione. un’occupazione che a distanza di 15 anni c’è ancora.. Meno visibile forse, ma ugualmente pesante. Gli anni passati hanno lasciato gli stessi sorrisi ma hanno portato via un po’ di speranza. I droni intanto continuano a ronzare “vegliando” su tutti noi. ché non serve correre qui, se non sai volare.