P/R: Settlers attacked member of the South Hebron Hills Popular Committee

dicembre 31, 2013 at 1:48 pm
One Palestinian required medical treatment while Israeli authorities
slow to investigate attack
(segue versione in italiano)

December 30, 2013

At-Tuwani – South Hebron Hills, West Bank

On December 28, a group of settlers attacked Palestinians who were plowing a field in the South Hebron Hills village of At Tuwani. Hafez Huraini, a member of the South Hebron Hills Popular Committee (SHHPC), was injured in the attack.

According to Huraini, at about 2.45 p.m. five settlers, of whom four were children and one an adult, came out from the illegal outpost of Havat Ma’on  (Hill 833) and attacked four Palestinians who were working their field, which borders the illegal outpost. The adult settler approached Huraini and hit his head with a stone.

Numerous At Tuwani residents subsequently gathered in the field, thus scaring the settlers’ away. However, the settlers continued to throw stones from the Havat Ma’on woods for an additional fifteen minutes, after which they left.

Huraini immediately called the Israeli police to register a complaint about the attack, but the police did not arrive immediately. The injured thus went to the hospital in the nearby town of Yatta to be treated. The Israeli police arrived only at 4.15 p.m., while Huraini was still in the hospital. The police stayed close to the outpost without speaking to the Palestinians. District Coordination Office (DCO) officers also arrived on the scene and spoke with the police, before leaving at around 4.30 p.m. After an additional ten minutes the police also left without waiting for Huraini. Later that night Huraini went to the Kiryat Arba police station to file a complaint against the attacker.

The village of At-Tuwani is situated in the South Hebron Hills, defined as area C. According to the Oslo accords, area C is part of West Bank under full Israeli civil and security control. As like many of the Palestinian villages located in area C, At Tuwani suffers from settler and military intimidation and violence. As a result, At Tuwani residents encounter great difficulties in accessing their own lands for their everyday farming activities.

But, as Huraini said: “This is resistance: to go daily to your land. We are protesting every day, every night.”

Operation Dove has maintained an international presence in At-Tuwani and South Hebron Hills since 2004.

Pictures of the incident: http://snipurl.com/28dii7u

[Note: According to the Fourth Geneva Convention, the Hague Regulations, the International Court of Justice, and several United Nations resolutions, all Israeli settlements and outposts in the Occupied Palestinian Territories are illegal. Most settlement outposts, including Havat Ma’on (Hill 833), are considered illegal also under Israeli law.]

COMUNICATO STAMPA

 Coloni attaccano un membro del Comitato Popolare delle Colline a Sud di Hebron

Mentre un palestinese viene ferito, le autorità israeliane temporeggiano nelle indagini

.

30 dicembre 2013
At Tuwani, Colline a sud di Hebron, Cisgiordania

Il 28 dicembre un gruppo di coloni ha attaccato alcuni palestinesi mentre stavano arando un campo nel villaggio di At Tuwani, colline a Sud di Hebron. Hafez Huraini, membro del Comitato Popolare delle Colline a Sud di Hebron, è stato ferito da un colono durante l’attacco.

Secondo la testimonianza del ferito, alle 14.45 cinque coloni (quattro ragazzini e un adulto) sono usciti dall’avamposto illegale di Havat Ma’on per attaccare quattro palestinesi che stavano lavorando il proprio terreno vicino all’avamposto illegale. Il colono adulto si è avvicinato ad Huraini e lo ha colpito sul volto con una pietra.

Dopo qualche minuto, gran parte degli abitanti di At Tuwani si sono radunati al luogo dell’incidente facendo scappare i coloni. Questi ultimi hanno però continuato a tirare pietre dall’interno dell’avamposto per altri 15 minuti, prima di andarsene.

Huraini ha immediatamente chiamato la polizia israeliana per esporre denuncia nei confronti dell’aggressore. Tuttavia la polizia non è arrivata subito e, nell’attesa, il ferito è stato portato all’ospedale di Yatta per essere medicato. La polizia israeliana è arrivata soltanto alle 16.15, quando ancora lui era in ospedale. La polizia è rimasta vicina all’avamposto, senza parlare con i palestinesi. Sono arrivati sul posto anche alcuni funzionari del District Coordination Office (DCO), e dopo aver parlato qualche minuto con la polizia se ne sono andati intorno alle 16.30. Dopo dieci minuti anche la polizia se n’è andata, senza aspettare Huraini. La sera il ferito si è recato nella stazione di polizia di Kiryat Arba per denunciare l’aggressore.

Il villaggio di At Tuwani è situato nelle colline a sud di Hebron, in area C. Secondo gli accordi di Oslo, l’area C è una parte della Cisgiordania sotto il completo controllo israeliano, sia dal punto di vista dell’amministrazione civile, che del mantenimento della sicurezza. Come molti dei villaggi situati in area C, anche At Tuwani soffre le intimidazioni e violenze di coloni ed esercito israeliano. Per questo, gli abitanti di At Tuwani hanno grosse difficoltà nell’accesso alle loro terre nelle loro attività agricole quotidiane.

Ma come ha dichiarato Huraini: “Questa è resistenza: andare ogni giorno sulle proprie terre. Stiamo protestando tutti i giorni e tutte le notti.”

Operazione Colomba mantiene una presenza costante nel villaggio di At-Tuwani e nell’area delle colline a sud di Hebron dal 2004.

Foto dell’incidente: http://snipurl.com/28dii7u

[Note: secondo la IV Convenzione di Ginevra, la II Convenzione dell’Aja, la Corte Internazionale di Giustizia e numerose risoluzioni ONU, tutti gli insediamenti israeliani nei Territori Palestinesi Occupati sono illegali. Gli avamposti sono considerati illegali anche secondo la legge israeliana.]