P/R: twenty olive trees destroyed in the South Hebron Hills area of At Tuwani

gennaio 13, 2014 at 5:55 pm
(Segue versione in italiano)

January 13, 2014

At Tuwani – This morning Palestinians discovered 20 olive trees destroyed alongside bypass road 317 in the South Hebron Hills area of At Tuwani.

The olive tree groves belongs to the Al Amor family from At Tuwani and had been planted 34 years ago. At 9.35 am the owners, Operation Dove volunteers and B’tselem staff members gathered near the destroyed trees, waiting for the police. After one hour the Israeli police and army arrived to the area and spent four hours documenting the incident.

Members of the Al Amor family testified that another 10 olive trees were damaged in the same orchard only two months ago. This field is located alongside bypass road 317 on the way from Ma’on settlement to Avigayil outpost and is not visible from At Tuwani, thus rendering it easier for vandals to damage trees over the past few years in this area.

The number of Palestinian-owned trees uprooted and damaged in the South Hebron Hills area in the last five months stand at 195. Olive trees are an essential resource for the Palestinian community, and their damage causes serious economic loss.

Nevertheless the Palestinian communities of the South Hebron Hills area are still strongly involved using the nonviolence as a way to resist to the Israeli occupation.

Operation Dove has maintained an international presence in At Tuwani and the South Hebron Hills since 2004.

Pictures of the incident: click here

[Note: According to the Fourth Geneva Convention, the Hague Regulations, the International Court of Justice, and several United Nations resolutions, all Israeli settlements and outposts in the Occupied Palestinian Territories are illegal. Most settlement outposts, including Havat Ma’on (Hill 833), are considered illegal also under Israeli law.]

COMUNICATO STAMPA

20 ulivi distrutti vicino al villaggio di Tuwani, Colline a sud di Hebron

13 gennaio 2014

At Tuwani – Questa mattina alcuni palestinesi hanno trovato 20 alberi di ulivo distrutti vicino alla bypass road 317 nei pressi del villaggio di At Tuwani nell’area delle Colline a sud di Hebron.

Gli alberi, di proprietà della famiglia Al Amor di At Tuwani, erano stati piantati 34 anni fa. Alle 9.35 i proprietari, i volontari di Operazione Colomba e membri dello staff di B’tselem si sono riuniti vicino agli alberi distrutti, in attesa della polizia. Dopo circa un’ora la polizia e l’esercito israeliano sono arrivati sul posto e hanno documentato l’incidente rimanendo nell’area per quattro ore.

Secondo la testimonianza dei proprietari, l’ultimo taglio di ulivi nel medesimo campo risalirebbe a soli 2 mesi fa, quando vennero tagliati 10 alberi. L’oliveto in questione è situato lungo la bypass road 317, sulla strada che unisce la colonia di Ma’on all’avamposto di Avigayil e non è visibile dal villaggio. Per tale ragione in questo luogo, negli anni, sono stati danneggiati molti ulivi.

Il numero di ulivi di proprietà palestinese sradicati e danneggiati nelle Colline a sud di Hebron negli ultimi cinque mesi sale a 195. Gli alberi di ulivo sono una risorsa fondamentale per i palestinesi ed il loro danneggiamento costituisce una grave perdita economica.

Le comunità palestinesi delle Colline a Sud di Hebron continuano a scegliere la nonviolenza come forma di resistenza all’occupazione israeliana.

Operazione Colomba mantiene una presenza costante nel villaggio di At Tuwani e nell’area delle colline a sud di Hebron dal 2004.

Foto dell’incidente: clicca qui

[Note: secondo la IV Convenzione di Ginevra, la II Convenzione dell’Aja, la Corte Internazionale di Giustizia e numerose risoluzioni ONU, tutti gli insediamenti israeliani nei Territori Palestinesi Occupati sono illegali. Gli avamposti sono considerati illegali anche secondo la legge israeliana.]