Israel weighs demolition of flagship EU sustainability project in West Bank village of Susya

giugno 30, 2013 at 11:17 am

Israel’s Civil Administration in the West Bankon Thursday raided a Palestinian village in the south Hebron Hills and distributed stop work orders for tents, hothouses, a water well and a solar panel – many of which were set up with the help of the European Union for humanitarian purposes.

Un gruppo è più della somma delle sue parti

giugno 28, 2013 at 11:15 am

…è sprecarsi d’energia piuttosto che fare attenzione per risparmiarla…

…è la volontà di dare fiducia prima ancora di chiedersi se l’altro stia facendo lo stesso, è quell’affidarsi totale quotidiano a persone che non ti sei scelto. E’ farlo nella consapevolezza che condividiamo un sogno…

…è spremersi d’empatia senza pretenderla dagli altri…

…è accettare di trovarti davanti ad uno specchio che fa anche da lente di ingrandimento dove serve, e lo fa per te…

…è investire ascolto che entrerà in un tale turbinio di parole da venirti restituito in modi nuovi e inaspettati…

…è il coraggio di affrontare la diversità dell’altro per affrontare se stessi…

…è il riconoscere la linea sottile tra il lavoro da fare e la necessità di farlo insieme…

…è il kaleidoscopio di sentimenti ed emozioni attraverso cui imparare la realtà e giocarsi il proprio crescere…

…è morire a se stessi in certe parti, anche profonde e cocciute, per fare spazio all’altro…

…è la bellezza di condividere un cammino in cui niente è per caso, soprattutto i compagni di viaggio.

Sara

Sixth Festival of South Hebron Hills Nonviolent Popular Resistance

giugno 26, 2013 at 7:33 am

When: Saturday 29 June 2013, 10:00 am -11:00 pm
Where: KhalletAthaba village (South Hebron Hills)

Please come and support the South Hebron Hills communities. The Festival will celebrate the completion of the annual
summer camp, and commitment of South Hebron Hills communities to nonviolent resistance to the Israeli occupation
practices inArea C.

“This is the moment to give each other strength, to continue to fight without surrender to violence”, says Hafez Huraini,
member of the Popular Resistance Committee of South Hebron Hills. “We remember together our story and our hardearned achievements. But we also want to send a strong message to everyone, Palestinians and Israelis, with our
example: nonviolence is possible, is effective, and it is the only way to fight for justice, dignity, and peace.”

The Festival will take place in KhalletAthaba, a village situated in Firing Zone 918 and under threat of almost complete
demolition.

PROGRAM OF THE DAY

Morning

10:00 am Opening
10:15 am Speeches of local representatives:
South Hebron Hills Popular Committee representative
Head of Council ofAt Tuwani
Mayor of Yatta
Palestinian activist from Yatta
Governor of Hebron
10:45 am Children’s activities (Dabke dancing and plays prepared during the summer camp)
11:00 am Speeches by representatives of international organizations:
Luisa Morgantini (connected via telephone, she is former vice-president of the European
Union and coordinator ofAssopace, an Italian movement promoting nonviolence and peace)
Operation Dove, Christian Peacemaker Teams
11:30 am Freedom Bus Theater
12:00 pm Children’s activities
12:15 pm Break
12:30 pm Discussion: nonviolent experiences of people of the area
12:50 pm Children will fly kites and balloons on a hill in front of the outpost ofAvigayil, to send a
colorful message of peace and justice
1:30 pm Lunch

Afternoon

2:00 pm Break; possibility to visit local sites and to accompany shepherds of the area who are often
chased away by Israeli soldiers and are target of aggressions by settlers
7:00 pm Evening activities, traditional songs and dances
11:00 pm Closing; possibility to have accommodation in the area (please note this in your RSVP)

Video: Israel seizes Bedouin man’s toilet in West Bank after deeming it illegal

giugno 23, 2013 at 6:44 pm

Ha’aretz: Israel seizes Bedouin man’s toilet in West Bank after deeming it illegal

giugno 23, 2013 at 6:43 pm

The portable bathroom, which was installed for the use of a handicapped man, violated an order against illegal construction by settlers, the Civil Administration said.
Chaim Levinson – Ha’aretz – Jun.23, 2013

The Civil Administration last week confiscated a portable toilet that was serving a handicapped person in a Bedouin village in the West Bank, claiming that it violated the order forbidding the movement of mobile structures without a permit.
The incident occurred in Um al-Kheir in the South Hebron Hills, which is near the settlement of Carmel. Last month, one of the village residents decided to set up a toilet for his brother, who had suffered head trauma and until now has been urinating and defecating in a nearby stream bed. The man dug a cesspit and placed a tin structure with a toilet on top of it. The structure was donated by ACF International, a humanitarian organization that provides emergency food, water and sanitation aid.

C/S: L’espansione della colonia israeliana di Karmel impedisce agli abitanti del villaggio beduino di Umm Al Kheer di accedere alla propria terra, Colline a Sud di Hebron

giugno 9, 2013 at 6:59 am

8 Giugno, 2013

At-Tuwani – Sabato 8 giugno un anziano palestinese del villaggio beduino di Umm Al Kheer, Suleiman Aid Yamin Hadlin, è stato detenuto per più di tre ore dall’esercito israeliano mentre affermava il diritto di accedere alla propria terra. Negli ultimi due giorni i soldati hanno vietato ai palestinesi di Umm Al Kheer di accedere alla propria terra fino a domenica mattina, senza mostrare alcun ordine ufficiale scritto.

La terra in questione si trova su una collina appartenente alla famiglia Hadlin. Sulla sua cima i coloni dell’insediamento israeliano di Karmel nel 2011 hanno piantato degli aberi di ulivo, e circa due settimane fa costruito una piccola tenda. Due giorni fa i coloni hanno iniziato a scavare dei buchi nel terreno con l’intenzione di piantare altri alberi per completare la linea che taglierebbe tutta la lunghezza della collina, impedendo così ai Palestinesi l’accesso alle terre che si trovano al di là. Questa collina viene attraversata quotidianamente dai pastori palestinesi dal momento che è l’unica via per raggiungere i pascoli circostanti.

Sabato 8 giugno, tre pastori palestinesi con le loro greggi, insieme ad altr palestinesi di Umm Al Kheer, alcuni attivisti israeliani e volontari internazionali sono stati scacciati dalla collina dall’esercito israeliano.\ Suleiman è invece rimasto sul posto per affermare il diritto di accedere alla propria terra, fino a quando non è stato portato via, dopo essere stato caricato su una jeep dell’esercito. Secondo la sua testimonianza, è stato bendato, picchiato e portato in giro dai soldati cambiando jeep più volte. L’anziano uomo è stato detenuto per più di tre ore finché non è stato rilasciato, senza alcuna spiegazione, nel villaggio palestinese di Ar Rakeez.

Umm Al Kheer è un villaggio palestinese beduino nell’area C (sotto l’amministrazione civile e militare israeliana) costruito nel 1948. Si trova a ridosso di Karmel, colonia israeliana costruita all’inizio degli anni Ottanta, e tuttora in espansione. Questo villaggio subisce attacchi periodici da parte dei coloni e dall’esercito israeliano.

 

Operazione Colomba mantiene una presenza costante ad At-Tuwani e nelle Colline a Sud di Hebron dal 2004.

Foto dell’incidente: http://snipurl.com/277q3sh

Video dell’incidente: presto disponibili

[Note: secondo la IV Convenzione di Ginevra, la II Convenzione dell’Aja, la Corte Internazionale di Giustizia e numerose risoluzioni ONU, tutti gli insediamenti israeliani nei Territori Palestinesi Occupati sono illegali. Gli avamposti sono considerati illegali anche secondo la legge israeliana.]

Jerusalem’s Dormition Church suffers suspected ‘price tag’ attack

giugno 2, 2013 at 7:33 pm

The Church of the Dormition in Jerusalem was vandalized and tires of two vehicles parked outside it were punctured overnight Thursday in a suspected “price tag” attack.

The words “Jesus is a monkey” and “Havat Ma’on”, the name of an illegal outpost built by settlers that was dismantled by the state this week, were sprayed on the holy site on Mount Zion, just outside the walls of Jerusalem’s Old City. The vandalism was discovered Friday morning.